Architettura olistica

Se il pensiero scientifico trova forti punti di contatto con culture orientali (es. buddismo), anche l'architettura ormai da anni si interessa alla tradizione orientale per la sua visione olistica del costruire. Nelle scuole d'architettura si assiste sempre più ad un revival delle antiche arti asiatiche e anche sulle riviste si parla spesso di Feng Shui piuttosto che Vastu, purtroppo però il più delle volte si tratta solo si espressioni modaiole a scopo di vendere oggetti dal gusto esotico. Ad ogni modo, se il termine "olistico"1  può sembrare eccessivo, esiste anche chi crede e studia un'architettura concretamente "più sana". Oltre alle strutture accademiche esistono numerosi enti che affrontano queste problematiche, per esempio la ISES2  è una associazione no-profit per la promozione dell'utilizzo dell'energie rinnovabili, oppure l'ANAB3  che si occupa di architettura a basso impatto ambientale. Esistono sicuramente molte altre realtà che come queste promuovono la ricerca per la salute e il benessere senza doversi nascondere dietro nomi esoterici poveri di significato.

Renge

  1. Olismo. (2006, febbraio 4). Wikipedia, L'enciclopedia libera. Retrieved 23:18, febbraio 26, 2006 from
    http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Olismo&oldid=21134 25.()
  2. Sezione nazionale dell’International Solar Energy Society: www.isesitalia.it()
  3. Associazione Nazionale Architettura Bioecologica: www.anab.it()
Questa voce è stata pubblicata in Architettura e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *