Lavalamp e crittografia

Generare numeri “casuali” con l’ausilio di un computer è molto difficile. Le società informatiche più attente a sviluppare nuove soluzioni a questo problema sono quelle che offrono strumenti di crittografia dei dati per la protezione di informazioni riservate. Per esempio, le pagine internet dedicate alle raccolta di informazioni personali sono protette da algoritmi di cifratura che tutelano questa riservatezza. Con lo scopo di creare veri numeri casuali Robert G. Mende Jr., Landon Curt Noll e Sanjeev Sisodiya, per conto della Silicon Graphic1 , hanno messo a punto uno strumento geniale che porta ad ottenere numeri realmente casuali e che può essere schematizzato in:

  1. digitalizzazione di una sorgente caotica
  2. conversione da caotico a casuale
  3. generazione di un numero casuale

Il progetto originale si chiama Lavarand™2  e si basa sull’acquisizione di immagini, tramite una comune webcam, di sei Lava Lite (ovvero lavalamp) posizionate una vicino all’altra. Il continuo fluttuare della sostanza “molle” in sospensione nel liquido assicura infatti che ogni fotogramma sia diverso dall’altro e che sia impossibile condizionare il sistema dall’esterno per prevedere un preciso fotogramma, da cui con opportuno software è posibbile crare numeri caotici. Dopo il grande successo del progetto iniziale, L.C. Noll insieme a Simon Cooper hanno sviluppato un nuovo progetto indipendente e open-source, chiamato LavaRnd™3 . Viene mantenuta l’idea della webcam per produrre fotogrammi unici, ma si abbandona l’uso della “caotica” lavalamp, infatti la sorgente del caos è la stessa comune webcam che, inserita in un contenitore completamente buio, registra nei fotogrammi le microvariazioni di temperatura che disturbano il sensore. Come esempio pratico consiglio di provare la demo Lotto Numbers con cui è possibile generare serie di numeri per il Lotto “buone” come qualsiasi altra. ;-)

Lavalamp

  1. SGI, Silicon Graphic: www.sgi.com()
  2. Lavarand™: www.lavarnd.org/news/lavalite-care.html()
  3. LavaRnd™: www.lavarnd.org()
Questa voce è stata pubblicata in Scienza, Tecnologia e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Lavalamp e crittografia

  1. Elena scrive:

    Ecco perchè hai rispolverato la Lava Lamp!
    Comunque proverò la demo di Lotto Numbers e se vinco facciamo fifty-fifty :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *